La normativa europea sulla plastica monouso è stata approvata…

News

Di seguito riportiamo l’articolo pubblicato su fantavending.it in data 29 marzo 2019. Il sito che si occupa della diffusione dei gossip dell’ambiente vending, tratta la legge europea che mette al bando alcuni articoli in plastica monouso, argomento trattato da ADR in un intervento su ITALIAOGGI.

Il Parlamento europeo ha approvato in via definitiva la legge che mette al bando alcuni articoli in plastica monouso come piatti, posate, cannucce e bastoncini cotonati. La direttiva è stata approvata con 560 voti favorevoli, 35 contrari e 28 astensioni.

I seguenti prodotti saranno vietati nell’UE entro il 2021:

  • posate di plastica monouso (forchette, coltelli, cucchiai e palette)
  • piatti di plastica monousocannucce di plastica
  • bastoncini cotonati fatti di plastica – bastoncini di plastica per palloncini
  • plastiche ossi-degradabili – contenitori per alimenti e tazze in polistirolo espanso

Inoltre la norma introduce nuovi obiettivi di riciclaggio e una maggiore responsabilità per i produttorill 90% delle bottiglie di plastica dovrà essere raccolto dagli Stati membri entro il 2029. Inoltre, le bottiglie di plastica dovranno contenere almeno il 25% di contenuto riciclato entro il 2025 e il 30% entro il 2030. L’accordo rafforza inoltre l’applicazione del principio “chi inquina paga”, introducendo una responsabilità estesa per i produttori. Questo nuovo regime si applicherà ad esempio ai filtri di sigaretta dispersi nell’ambiente e agli attrezzi da pesca persi in mare, per garantire che i produttori sostengano i costi della raccolta.

Le nuove norme stabiliscono infine che l’etichettatura informativa sull’impatto ambientale di disperdere per strada le sigarette con filtri di plastica sarà obbligatoria…

Articolo precedente
Il furore green degli enti li espone a ricorsi
Articolo successivo
La nuova direttiva Ue sulla plastica e l’allarme dei produttori: abolirla non basta, riciclare per salvare il pianeta
Menu